La tecnica e gli strumenti del montaggio video

La tecnica e gli strumenti del montaggio video

Il montaggio video

Il montaggio di un video consiste nell’acquisizione di immagini, suoni o sequenze di un video che vengono elaborati accuratamente con l’ausilio di un computer. Per montare correttamente un video occorre scegliere le clip più adeguate selezionando le parti migliori o posizionandole in una sequenza temporale funzionale alle proprie esigenze.

Si tratta di uno strumento molto utile e largamente utilizzato per riprodurre momenti salienti della vita o particolari eventi come un viaggio o un matrimonio e che permette di inserire a piacimento una colonna sonora di accompagnamento per tutta la durata del video.

Sul web è possibile trovare suggerimenti e la spiegazione dei passaggi necessari a realizzare un video di qualità partendo dall’acquisizione degli elementi dalla videocamera all’acquisizione di eventuali effetti speciali da applicare alle scene del video come la modalità bianco e nero o la slow motion.

Uno degli elementi più importanti consiste inoltre nell’unione armoniosa delle scene e nel dare così un tocco professionale a tutto il film. Sono operazioni possibili da attuare in modo semplice anche da persone poco esperte che creano video a scopo puramente amatoriale.

Le tecniche

Una delle capacità più importanti da acquisire e quella del taglio delle scene che deve essere eseguito in modo tale da rendere impercettibile lo stacco agli occhi dello spettatore. Per rendere questo possibile occorre determinare i punti di inizio e di fine dell’inquadratura in base a quella precedente e successiva da associare.

Tra le tecniche di montaggio possiamo elencare quella casuale ossia tutto ciò che avviene nella prima inquadratura costituisce causa di ciò che avviene nella seconda e si tratta del metodo di montaggio video più diffuso.

Con il montaggio alternato invece vengono mostrate due azioni in maniera alternata che possono essere presentate in tutta la loro estensione o in maniera ridotta in modo tale da generare un effetto di tensione.

Il montaggio a contrasto consiste poi nell’inserire inquadrature differenti per contrasto in grado di realizzare una contraddizione come ad esempio la presenza di una scena molto rumorosa dopo una caratterizzata da calma e silenzio. Il Jump Cut è infine una tecnica molto conosciuta che interrompe ad esempio con rapidi cambi di inquadratura, la continuità nello svolgimento del film.

Gli strumenti

Per creare un video eccellente basta avvalersi di appositi strumenti ossia specifici software e programmi capaci di modificare e supportare ogni genere di formato video. Sul web è possibile trovare ottimi strumenti gratuiti, intuitivi e perfetti anche per chi si appresta ad eseguire un montaggio video per la prima volta.

Oltre ai programmi è possibile trovare anche dei tutorial che permettono di realizzare ogni progetto in maniera semplice e veloce dando vita alla creazione di video straordinari. Alcuni software consentono di creare personaggi animati da inserire nel video, aggiungere effetti visivi particolari, personalizzare i suoni e l’estetica delle immagini.

Occorre inoltre avvalersi di un buono strumento di registrazione, nel caso di professionisti sarà preferita una videocamera digitale di qualità che possa garantire una risoluzione adeguata e dei suoni efficienti mentre nel caso di riprese effettuate da principianti vengono spesso utilizzati semplici smartphone. Per ottenere suggerimenti e informazioni sui corsi per il montaggio video ci si può collegare al sito del Fusolab a Roma.

Leave a Reply

Your email address will not be published.